Pubblicato il

A CHE ORA VANNO A LETTO I VOSTRI FIGLI?

img_1792

Una nuova ricerca suggerisce che i bambini che rimangono svegli fino a tardi potrebbero essere fino a quasi quattro volte più a rischio di carie.

 

Adolescenti che preferiscono rimanere svegli fino a tarda notte sono ad un rischio significativamente più elevato di carie. Invece, per bambini che vanno a letto tardi, c’è fino a quattro volte più probabilità di avere carie rispetto a quelli che preferiscono coricarsi presto.

Consigliamo ai genitori di assicurarsi che i loro figli capiscano l’importanza di spazzolare i denti prima di dormire e il rischio più elevato di sviluppo della carie se non lo fanno.

 

Se vi addormentate prima dei vostri figli, c’è un pericolo reale che non si lavano i denti regolarmente o in modo corretto.

Se combinata alla abitudine di alzarsi in ritardo e poi saltare la colazione questa è una vera ricetta per il disastro per la loro salute orale con un enorme aumento del rischio di sviluppare carie.

 

Problemi in bocca possono influenzare il modo in cui i nostri figli comunicano, le loro relazioni, lo sviluppo e anche la loro salute generale, per cui è di vitale importanza che la loro salute orale sia una priorità.

Incoraggiamo genitori a controllare le abitudini di igiene orale dei loro figli e cercare di rafforzare l’importanza di lavarsi i denti prima di andare a letto per almeno due minuti con un dentifricio al fluoro, e anche dopo aver fatto colazione.

 

La carie dentaria si sviluppa quando lo smalto e dentina di un dente vengono ammorbidite dall’attacco degli acidi dopo aver mangiato o bevuto qualunque cosa contenente zuccheri e poi non eseguire una buona igiene orale.

Con il tempo, gli acidi formano una cavità nel dente che, quasi sempre, conduce a dover fare un’otturazione dal dentista, o in casi estremi la rimozione del dente.

 

Nelle fasi iniziali della carie non ci sono sintomi, ma un dentista può essere in grado di individuarla, esaminando il cavo orale o con i raggi. Per questo vi consigliamo di visitare il dentista regolarmente, perché una piccola carie è più facile da trattare rispetto a una avanzata.

 

Garantire che i vostri figli facciano una colazione equilibrata ogni mattina è un ottimo modo per assicurare una buona salute orale, perché ridurrà la voglia di spuntini dolci fuori pasto e così eviterà un costante attacco da acidi ai denti, che causano la carie.

Pubblicato il

La carie nemico dei denti!

La carie è una delle più note malattie dei denti. Acerrima nemica dei nostri denti, la carie colpisce il 75-90% delle popolazioni più civili.

Come si forma?

Per cause ancora non perfettamente chiare, i sali minerali dello smalto cioè della parte più esterna e dura del dente, cominciano a scogliersi e la tenera dentina (sostanza sotto lo smalto) viene intaccta portando alla formazione di una cavità che raggiungendo la polpa, l’infiamma provocando dolore.

la_carie_1

Cosa certa è che gli zuccheri sono i principali responsabili della carie. Rimanendo sulla superficie dei denti e negli “spazi” tra un dente e l’altro, formano una patina in cui si annidono i batteri che, associati alla fermentazione degli zuccheri, attaccano i nostri denti.

Certi tipi di batteri possono aggrappare alle superfici dure dello smalto che copre i tuoi denti. Se non vengono rimossi, possono moltiplicarsi e crescere fino a formare una colonia. Altri batteri si aggiungono a questa colonia. Insieme alle proteine del cibo che rimane nella saliva si forma un pellicola biancastra sul dente. Questa pellicola si chiama placca ed è una delle cause della formazione della carie.

 

Come prevenire allora questi danni?

Per prima cosa bisogna tenere pulita la nostra bocca (igiene orale) usando spazzolino, dentifricio e filo interdentale, aiutando così a rimanere sana e quindi a tutelare i nostri denti dal loro nemico: la carie!

Spazzola i denti almeno due volte al giorno — dopo colazione e prima di andare al letto. Se c’è lo fai, lavati i denti anche dopo pranzo o dopo una merendina zuccherata. Spazzolare bene distrugge la placca.